Corriere Canadese

Cannot get Toronto location id in module mod_sp_weather. Please also make sure that you have inserted city name.

Il Canada si scopre più intollerante degli Usa

TORONTO - Il Canada si scopre più intollerante e meno propenso all’accettazione del diverso rispetto agli Stati Uniti. È quanto emerge da un sondaggio choc effettuato dall’Angus Reid Institute per la Cbc, nel quale viene fotografata una diffidenza profonda e un marcato scetticismo verso gli immigrati nella patria del multiculturalismo, a differenza degli Usa, nazione del melting pot imperante.

Community Events

Trasparenza e tagli alla spesa, purghe a Brampton

di Francesco Veronesi

TORONTO - Trasparenza, taglio delle spese inutili, ridimensionamento della burocrazia, abbattimento dei costi. È attraverso questi paletti che il Comune di Brampton ha deciso di dare il via alle “purghe” nel suo apparato burocratico, annunciando il taglio di 25 impiegati di City Hall, molti dei quali ricoprivano posizioni dirigenziali. Il “repulisti” chiesto dal Chief Administrative Officer (CAO) Harry Schlange è stato appoggiato con forza dal sindaco Linda Jeffrey e da tutti i consiglieri. «Si tratta di un primo passo molto positivo - ha dichiarato al Corriere Canadese il consigliere comunale dei Ward 7 e 8 Pat Fortini - all’interno dell’amministrazione avevamo troppi strati e troppe persone a spasso. Non è possibile che il 98 per cento delle nostre spese vada a finire in stipendi». Fortini ha sottolineato come la scelta non sia stata fatta dal giorno alla notte, ma che l’amministrazione cittadina nei mesi scorsi aveva giù deciso di intraprendere la strada del taglio dei costi. «Non c’è alcuna improvvisazione - ha aggiunto - abbiamo giù messo in piedi un piano che sta funzionando. E comunque abbiamo intenzione di andare avanti: non è ancora finita».

02bramptonpurghe

Stando a quanto è stato fatto sapere del Comune, il taglio dei 25 manager dovrebbe portare a un risparmio annuo di circa 2 milioni di dollari, anche se tra buonuscita e trattamenti di fine rapporto sarà necessario sborsare dai 3,5 ai 4 milioni di dollari.

«Il nostro è un messaggio chiaro - ha detto al Corriere Martin Medeiros, consigliere dei Ward 3 e 4 - noi abbiamo intenzione di gestire in modo oculato i soldi dei contribuenti e, allo stesso tempo, vogliamo dimostrare che le aziende possono venire tranquillamente nel nostro territorio per fare affari: vogliamo essere più attraenti per gli investitori. Sia io che Fortini, entrambi eletti per la prima volta, abbiamo spinto molto verso il cambiamento, e anche questo ha portato alla nomina del CAO, che si deve a tutti gli effetti considerare un agente del cambiamento».

Ma anche secondo Medeiros, il cambio di marcia a City Hall non è affatto finito. «Questa è solamente la prima fase. Poi andremo avanti».

Anche perché, secondo il consigliere, in questi ultimi quattro-cinque anni il Comune di Brampton ha intrapreso una lunga serie di attività che hanno fatto perdere di vista quelle che dovrebbero essere le funzioni primarie di City Hall.

«Parliamo di interventi nelle infrastrutture, pulizia delle strade e così via: capisco che magari non si tratta di temi che hanno un grande appeal sull’elettorato, eppure sono elementi fondamentali. Dobbiamo puntare al “back to basics”, al ritorno alle cose pratiche che incidono sulle tasche dei contribuenti».

Per Medeiros quindi la parola d’ordine è solo una: cambiare registro rispetto al passato, dire basta agli sprechi che hanno caratterizzato le amministrazioni precedenti, il tutto nel nome della trasparenza e del buon governo.

Delle 25 posizioni tagliate, cinque saranno rimpiazzate nei prossimi mesi. È quindi evidente che si tratta di una bocciatura senza se e senza ma dei vertici dei singoli dipartimenti dell’amministrazione cittadina.

Anche se per ora non è stata compilata una lista specifica dei nomi dei 25 burocrati licenziati, fonti vicine al Corriere hanno confermato che il taglio ha riguardato cinque tra gli stipendi più alti dell’intera amministrazione di Brampton.

In particolare si tratta di Marilyn Ball, Chief of Planning and Infrastructure, che con una busta paga di $245,883.23 risultava essere la burocrate meglio pagata a Brampton, stando ai dati della Sunshine List.

Lasciano il Comune anche Peter Simmons, Chief of Corporate Services (guadagnava $234,289.07, secondo stipendio più alto), Julian Patteson, che guidava i Servizi Pubblici ($232,228.58, terzo stipendio più alto), Dennis Cutajar, Chief Operating Officer ($232,228.58, quarto stipendio pià alto) e Peter Honeyborne, City Treasurer, che con $202,862.26 annui si trovava al nono posto delle buste paga più pesanti a Brampton.

(Giovedì 8 settembre 2016)

Scarica "Trasparenza e tagli alla spesa, purghe a Brampton"

About the Author

Francesco Veronesi

Francesco Veronesi

Showbiz World

  Enrico Galante Read More >>>

In The News

Max Gazzè: “Canto la vita in abiti sgargianti”

Max Gazzè: “Canto la vita in abiti sgargianti”

TORONTO - Italiano di sangue, ma europeo per vocazione umana e artistica, Massimiliano “Max” Gazzè nasce come bassista elettrico, quindi arrangiatore e anche produttore. Il suo nome è ora quello di un cantautore affermato, che ha Roma come punto di riferimento geografico.

Corriere Canadese

Admin info

Events Photo Gallery

nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo nivo

MARATONINA del FEUDO
Castelmassimo (Veroli)
Italy
Sept 18, 2016

Read More >>>

 

StAndrews sponsor1

Le Notizie

  • 02 debateUsa 2016, la partita è tutt’altro che decisa

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO - Il fenomeno

    ...
  • 02dubbisullatassaDubbi sulla tassa per gli acquirenti stranieri di case

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO - Con la

    ...
  • 02renziclintonSfide in Italia, test per il Nord America e l’Ue

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO - Le

    ...
  • 02yorkcatholicYork Catholic: serve trasparenza e comunicazione

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO -

    ...
  • 03deportazioneDeportazione, trattiamo tutti allo stesso modo

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO - Ci

    ...
  •  

    03appleirlanda

    Perché ci si ribella contro  la globalizzazione del mercato

    dell'Onorevole Joe Volpe, Editore

    TORONTO

    ...
  • 03wynnebyelectionUn campanello d’allarme per la Premier

    dell'Onorevole Joe Volpe

    TORONTO - Abbiamo la sua

    ...
  • giocattolo amatriceTORONTO - Là, per un breve momento, alcune persone stavano esprimendo compassione per le vittime del

    ...
  • 03italianosalvoIncoherency at York Catholic should never be rewarded

    by Francesco Veronesi

    VAUGHAN - An effort to

    ...
  • 02 debateDeciphering who will win the American election 2016

    by The Hon. Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - The Trump

    ...
  • Some Oxygen for the Italian Language in Catholic Schools

    TORONTO - The YCDSB seems to have struck

    ...
  • 09tafelmusikProdigious Elisa Citterio at Tafelmusik

    by Sebastiano Bazzichetto

    TORONTO - It was the 17th of July 1717 - a

    ...
  • 02dubbisullatassaQuestionable value of surtax on foreign home buyers

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - On

    ...
  • TrudeauTORONTO - Ahhhh, that “intangible”… that “Je ne sais quoi”… “can’t quite put my finger on it”

    ...
  • 02materachiaveMatera-Toronto: gesture of appreciation and good faith

    by The Hon. Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - The Lucania

    ...
  • 02gemellaggiotomaMatera in the news and in the minds of Toronto Council

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - He

    ...
  • 02renziclintonRenzi: “Italy’s challenges are a test for Europe and North America”

    by The Honourable Joe Volpe,

    ...
  • Roaring towards the referendum

    by The Hon. Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - In A few days we will

    ...
  • 02yorkcatholicYork Catholic: try transparency and proactive communications

    by The Honourable Joe Volpe,

    ...
  • 03letteraLetter to the Editor:

    “Stop with all bureaucratic torture”

    Editor,

    Your article on Michele Torre hit

    ...
  • 03deportazioneDeportation, treat everybody equally

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - We should

    ...
  • 08tiffItalian Movies at the Toronto International Film Festival

    by Francesca Facchi

    Toronto – It has

    ...
  • Masseria, a ristorante - pizzeria like no other in Toronto

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - It

    ...
  • 03appleirlandaComedians and jokers united

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - If you are a

    ...
  • 03wynnebyelectionByelections, a wake up call for the Premier

    by The Honourable Joe Volpe, Publisher

    TORONTO - “Do we

    ...
  • terremotoTORONTO - There, for a brief moment, some people were expressing compassion for the victims of the

    ...

vignetta2809

A collection of our Vignettes

GO >>> Vignettes Showcase >>>

udi

pascale dipoce